Lun-Ven: 9/13 - 14:30/19

Sabato 9/13 su appuntamento

via Carlo Alberto, 34

20900 Monza - MB

+39 039 39.00.229

info@colinapessina.it

Confronta gli annunci

Il fisco italiano penalizza il “mattone”

Il fisco italiano penalizza il “mattone”

Le tasse sugli immobili, in Italia, pesano molto, troppo. A dirlo sono i dati. In totale, il carico di imposizione fiscale vale circa 50 mld l’anno, suddiviso tra imposte di natura reddituale, patrimoniale, sui trasferimenti, locazioni e servizi. La sola Imu, introdotta dal governo Monti al posto dell’Ici, produce un gettito di quasi 22 mld, rispetto ai poco più di 9 dell’Ici. Colpisce case , box, locali commerciali, uffici, capannoni, terreni. Non risparmia gli immobili inagibili o inabitabili, peri quali è prevista una riduzione alla metà della base imponibile. Il resto del gettito Io procurano le imposte indirette, come quella di registro, che si applicano in caso di compravendita (circa 9 mld); le imposte sul reddito da locazione (Irpef o cedolare secca: altri 9 mld); l’imposta di registro e l’Iva sulle locazioni (circa un mld). Altri 11 mld l’anno derivano dalla tassa sui rifiuti (che va considerata nel conteggio dei tributi sugli immobili, anche perché all’estero è spesso inglobata nell’imposta locale immobiliare). Questo macigno fiscale che grava sugli immobili, specie quello dell’Imu, ha prodotto danni enormi all’economia. È ora di limitarlo.  ( fonte ITALIA OGGI ).

img

Alberto Pessina

Post correlati

Il Superbonus diventa più facile

Superbonus più semplice per i condomini e eventuali risparmi della misura che andranno alla...

Continua a leggere
Alberto Pessina
di Alberto Pessina

Appello per semplificare il bonus 110%

Semplificare il Bonus 110%: appello di Assimpredil Ance, architetti e ingegneri, Comune Milano...

Continua a leggere
Alberto Pessina
di Alberto Pessina

Superbonus 110% cosa succede in caso di successione

In caso di decesso dell'avente diritto , la fruizione dell'agevolazione fiscale si trasmette, per...

Continua a leggere
Alberto Pessina
di Alberto Pessina

Partecipa alla discussione